Eurofigher Typhoon: come investire in ricerca e sviluppo per non acquistarlo

7-eurofighter-flying-over-manching-germany

Madrid, Dopo aver investito 13 miliardi e 630 milioni di euro per l’aereo da combattimento europeo, il futuro caccia delle forze armate spagnole sarà con ogni probabilità statunitense. Lo scrive il quotidiano “El Pais” parlando della scommessa che Aviazione e Marina hanno fatto sull’F-35 Lightning II della Lockeed Martin, per sostituire gli F-18 e gli Harrier a decollo verticale che dovranno essere dismessi a metà del prossimo decennio. La testata stima che in ballo ci sono 45-50 apparecchi da destinare all’Aviazione e 12-15 alla Marina, con un costo che potrebbe superare i sei miliardi di euro, oltre il doppio se nel consto si mette anche l’apparato logistico. La Marina, sottolinea “El Pais”, in realtà non ha alternative: se non vuole che le prestigiose navi da guerra di cui dispone, come il Juan Carlos I, si riducano a mere porta elicotteri, deve ricorrere all’unico apparecchio oggi in grado di eseguire “il decollo corto e l’atterraggio verticale” (Stovl). L’operazione sarebbe però troppo cara, considerando che un F-35 costa tra i 90 e i 130 milioni di euro, senza contare il motore. In questo senso, si legge ancora nell’articolo, la contemporanea e più corposa commessa che farebbe l’aviazione renderebbe possibile un maggiore margine di trattativa anche sul prezzo.

Nel frattempo crescono le aspettative sul caccia Russo di quinta generazione T-50 Sukhoi che adesso può distruggere le navi. L’esperto militare Andrey Golovatyk in onda su radio Sputnik ha parlato dell’unicità del missile X-35UE, con il quale verrà equipaggiato il caccia. Hanno insegnato al caccia russo a distruggere le navi, scrive “Izvestia”.

AIR_PAK-FA_Test_Mach_Turbulence_Sukhoi_lg

L’armamento del velivolo da combattimento vedrà l’entrata del nuovo missile tattico X-35UE. Il missile è in grado di distruggere obiettivi in mare: dalle navi anfibie alle portaerei, e anche obiettivi a terra: fortificazioni e mezzi militari. Il missile non teme la contraerea antimissile e i sistemi di disturbo elettronico.

Secondo gli esperti intervistati da “Izvestija”, l’X-35UE renderà il T-50 non solo un caccia, ma una macchina da combattimento multifunzionale.

Il T-50 (progetto PAK FA) è un aereo russo di quinta generazione, che dovrebbe sostituire il Su-27. Il caccia è dotato di un’avionica moderna e di un phased array radar (radar orientabile a fascio). Si prevede che entro il 2020 i militari riceveranno 55 caccia.

Secondo un membro del presidium dell’organizzazione “Ufficiali della Russia”, il colonnello della riserva Andrey Golovatyuk, il T-50 è considerato come uno dei più promettenti utilizzatori del moderno missile universale X-35UE.

da Sputniknews

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...