La Germania dichiara guerra ai contenuti web di estrema destra

Berlino, guadagna consensi politici in Germania la proposta di legge del ministro della Giustizia, Heiko Maas (Spd), tesa a contrastare l’odio e la “falsa informazione”
su Internet.

L’ultimo esponente politico ad appoggiare la proposta è stato il capogruppo parlamentare della Csu, Volker Kauder (Cdu).

La sua approvazione prima delle elezioni potrebbe tuttavia essere rallentata dalla Commissione europea. La “legge sulle regole da tenere in Rete” (NetzDG) prevede multe fino a 50 milioni di euro per piattaforme online quali Facebook e Twitter in caso di mancata rimozione di contenuti estremistici “di destra” e delle “notizie false”, pratiche che nell’ambito del provvedimento assumerebbero il carattere di reati penali.

L’approccio del Ministro tedesco va ben oltre quanto stabilito attualmente dalla Ue in materia, e verrà sottoposta a verifica da parte del commissario alla Giustizia dell’Unione di centrodestra, Vera Jourova. Preoccupazioni in merito al provvedimento sono state espresse dal relatore speciale dell’Onu sulla libertà d’espressione, David Kaye. Un anno fa la Commissione europea aveva elaborato con Facebook, Twitter, Youtube e Microsoft un codice di condotta al fine di rimuovere rapidamente i contenuti di incitamento all’odio, che aveva consentito la rimozione di circa il 60 per cento di tale tipologia di messaggi. L’esame della legge proposta di legge di Maas, scrive la “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, difficilmente potrà essere presa in esame prima della pausa estiva, anche per non dare l’impressione di intervenire nella campagna elettorale tedesca.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...