I Francesi fanno accordi sottobanco con l’Iran che celebra l’indipendenza energetica

Iran_France_Locator

Il Dipartimento di Guerra Economica Francese è sempre molto attento e molto attivo nel soffiare opportunità di crescita e collaborazioni agli altri Paesi Membri dell’Unione Euoropea, Italia compresa.  Così, mentre la Germania ha preso la testa europea dello sfruttamento coloniale finanziario dei Paesi Membri, la Francia si è ritagliata lo stesso ruolo ma nell’ambito delle relazioni commerciali, utilizzando la strategia d’influenza geopolitica di matrice Britannica, per portare a termine operazioni commerciali di imponenti dimensioni.

Questi atteggiamenti non fanno altro che rimarcare il paradosso del concetto di Unione Europea, colmo di conflitti e contraddizioni che sta portando allo sfascio il tessuto democratico nazionale sotto la spinta della ormai eterna crisi economica.

L’elemento tuttavia che disturba ed irrita anche gli altri players europei è che mentre la Francia sabotava il mercato italiano nel medio oriente ed in Libia con Obama e provvedeva a tagliare fuori il Belpaese dall’export verso la Russia, qualcuno dall’Eliseo era immediatamente pronto ad interporsi in sostituzione dell’Italia.

Tale fenomeno, prosegue anche in barba alle sanzioni ed alle possibili ripercussioni in ambito geopolitico internazionale, come nel caso preso in analisi in questo articolo e che attiene alle relazioni Francia – Iran.

Dal sito del Governo Francese, si apprende che ufficialmente i rapporti commerciali tra i due paesi risultano cessati dal 2006, sotto la spinta delle sanzioni.

france relat iran

Ma in realtà le cose stanno diversamente

Le Istituzioni Italiane dovrebbero essere in grado di valorizzare tali partnership border line per rimarcare la propria posizione neutrale, come una sorta di correttezza nell’ambito delle relazioni internazioni ed accreditarsi per la creazione di nuove opportunità di crescita per l’export nazionale.

Iran, investimenti per 150 milioni di euro nello stabilimento petrolchimico di Farabi Teheran

image_650_365

Lo scorso 30 aprile l’Iran ha celebrato l’autosufficienza nella produzione di benzina alla presenza del presidente Hassan Rohani a Bandar Abbas, nella provincia di Hormuzgan, nel sud dell’Iran, dove e’ stata inaugurata la Persian Gulf Star Refinery, considerata il principale passo del paese per poter avviare in futuro l’esportazione di raffinati.

Gli iraniani consumano in media circa 60 milioni di litri di carburante al giorno. Il paese produce circa 50 milioni di litri, costringendo le autorita’ ad importare fino a 10 milioni di litri al giorno nonostante l’ampia presenza di riserve di petrolio e gas sul territorio

Sulla stessa linea strategica, è stata annunciata che le fasi 17 e 18 di South Pars sono pronte al primo invio di butano. Infatti secondo il ministro del Petrolio iraniano, il paese ha nuovi clienti che stanno trasportando il petrolio iraniano verso l’Europa, tra cui la russa Lukoil e la francese Total.

Zangeneh ha rivelato inoltre che l’Iran vende circa 100 mila barili di petrolio al giorno ad un’altra societa’ petrolifera russa.

Parlando in merito agli effetti delle nuove politiche statunitensi, fortemente anti-iraniane, il ministro ha sottolineato che per ora non vi sono effetti negativi. Siamo vicini a raggiungere un accordo con Total per lo sviluppo della fase 11 di South Pars, ha osservato Zangeneh.

Il ministro ha inoltre ricordato che il paese sta avendo colloqui con altri colossi del settore, come la danese Maersk, le russe Lukoil e Gazprom, l’indonesiana Pertamina e la tedesca Wintershall.

di MAVERICK F.A.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...