Secondo uno studio USA la Russia cercherà di aumentare influenza politica per le prossime elezioni parlamentari in Moldova

1016864367

Come già illustrato nei precedenti articoli, la situazione in Moldova è in un precario equilibrio causato dalla costante opera di destabilizzazione attuata dai contractor assoldati da Obama

adevarul_7

La transizione Moldava si chiuderà in favore del sostegno popolare filo-russo. Sull’esempio dell’Ucraina il popolo Moldavo ha ben compreso che l’Unione Europea è solo una farsa e che materialmente non è in grado di apportare nessun beneficio alla nazione.

Il grave episodio corruttivo attuato dall’Unione Europea nei confronti del Governo Moldavo ha fatto scattare l’allarme a Mosca.

E’ stato eseguito e portato a termine utilizzando i soldi dei contribuenti comunitari fatti passare per “Fondi UE per lo sviluppo” ma che materialmente sono finiti nelle tasche dei governanti.

La vicenda venuta alla luce ha creato un forte risentimento popolare che si è materializzata in manifestazioni e sommosse contro il Governo filo europeo di Chisinau, atteso che invece il Presidente è filo-russo.

Romania Moldova Protest

La Federazione Russa intensifichera’ le misure per aumentare l’influenza politica in Moldova, prima delle elezioni parlamentari del 2018. Questo quanto emerge da un’analisi pubblicata oggi dall’Institute for the Study of War degli Stati Uniti, citata dall’agenzia di stampa moldava “Agora”.

Secondo lo studio americano, il Cremlino cercherà di supportare la situazione in Moldova, dando al presidente filo-russo Igor Dodon il potere di ripristinare la situazione politica nel paese a favore di Mosca. Allo stesso tempo, l’analisi mostra come il governo pro-europeo di Chisinau non stia combattendo con successo la campagna di controinformazione da parte delle autorità russe, considerando fondamentale il sostegno degli Stati Uniti al governo di Chisinau.

Il comunicato diramato dall’agenzia americana

La Russia, probabilmente, sta tentando di minare il governo moldavo prima delle elezioni parlamentari del 2018. Il governo moldavo, per lo piu’ pro-europeo, ha recentemente adottato misure per ridurre l’influenza della Russia nel paese e ampliare la sua cooperazione con l’Ucraina e la Nato. Il presidente pro-russo della Moldova, Igor Dodon, tuttavia, non ha finora raggiunto notevoli progressi nello spingere la Moldova nell’orbita del Cremlino. Il presidente russo Vladimir Putin potrebbe tentare di destabilizzare il governo a Chisinau per dare al presidente Dodon il potere di ripristinare la situazione politica in favore di Mosca. Gli Stati Uniti devono sostenere le forze moldave che difendono la sovranita’ del paese rispetto all’aggressivita’ della Russia“, afferma l’analisi dell’ Institute for the Study of War. Tra le misure delineate dagli autori dell’analisi viene menzionato l’appello di Chisinau rivolto a Mosca, al fine di ottenere il ritiro delle truppe e degli armamenti dispiegati illegalmente nella regione della Transnistria.

Providentia_H

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...